Colori d'autunno

Colori d'autunno
“ Storie che vanno via veloci disperdendosi al vento come fili di fumo. Il fumo è testimone di un fuoco. La legna finisce, il fuoco si spegne. Rimane l’odore del fumo, che è ricordo. Del fuoco resta la cenere, che è memoria. Rovistando tra la cenere si pensa al fuoco che fu. Ricordare fa bene, è un buon allenamento per resistere e tirare avanti.” (Mauro Corona)

sabato 14 febbraio 2015

ALBA E TRAMONTO

Quando l’immagine diventa poesia                                                         

L’alba e il tramonto. Inizio e fine di un giorno. Due momenti diversi tra loro, ma accumunati da un’eguale bellezza. Il sorgere del giorno, quando ancora la natura è addormentata, è una sensazione che rapisce la mente ed estasia gli occhi. Ascolti i suoni, annusi i profumi, ti fai catturare dalle mille sensazioni che in quell’istante ti circondano perdendoti in quello che sarà il preludio di un nuovo giorno. Quello che poco prima sembrava impercettibile, lontano, ora a mano a mano che il sole solleva gradiente il suo splendore, appare vestito di luce nuova, viva. E’ il chiarore dell’alba che accarezza dolcemente alberi, campi, boschi e vallate facendoli riaffiorare dall’oscura luce della notte. E tu sei lì, ad assistere al lento risveglio della natura in un susseguirsi di ombre e luci che danno origine a un nuovo giorno, trasformando il paesaggio in un’immensa tavolozza di colorate emozioni. Non mi è mai capitato di fotografare un’alba, di aspettarla, di viverne attimo per attimo ogni istante che precede il sorgere del sole: devo ammettere che l’ho trovata un’esperienza emozionante, tanto quanto l’attesa per un tramonto. Passare dall’oscurità della notte ai primi sorrisi del mattino, vedere la natura che piano piano prende vita scrollandosi di dosso le scure ombre della notte, è un’esperienza unica, è libertà allo stato puro, è ossigeno che arriva al cuore. Identiche sensazioni può suscitarne un tramonto, eterna sinfonia di colori e luci. Per molti è l’attimo “clou” della giornata, il momento in cui lasciare liberi pensieri, ricordi, affidandoli all’eterea magia della sua luce. Quello che trasmette un tramonto è unico. Come l’alba, esso ci dona atmosfere particolari, oniriche, in cui tutto il nostro essere è coinvolto nelle emozionanti evoluzioni di nuvole e cielo. Colori e sfumature si uniscono e si rafforzano in un crescendo rossiniano che culmina nell’esplosione finale del sole che s’immerge dentro le viscere della terra. Un’ouverture che precede la fine del giorno. Il tramonto, al contrario dell’alba, l’ho immortalato più volte descrivendone, nei miei racconti, ogni sua sfumatura, ogni sua caratteristica. E’ qualcosa che rapisce il mio essere, mi dona serenità, accende la mia fantasia regalandomi ogni volta qualcosa di unico e irripetibile. Quando le ultime luci del giorno si scolorano, assorbite dal lento oscurarsi della sera e tutt’intorno cala un silenzio irreale, allora il mio spirito si fa leggero e vaga libero nel cielo, alla ricerca di una nuvola dove posarsi e assistere alla nascita di una nuova luce. La luce di un nuovo giorno.

L'ALBA...

Alba tra i vigneti (Quota 101 - Luvigliano)

Alba euganea (Quota 101 - Luvigliano)

Quota 101 - Luvigliano

"C'è un momento in ciascuna alba in cui la luce è come sospesa; un istante magico dove tutto può succedere. La creazione trattiene il suo respiro."  (D.Adams)

Risveglio (Terre Bianche - Luvigliano)

Le luci del mattino contornano la sagoma della Chiesa di S.Sabino (Torreglia)

Alba alle Terre Bianche - Luvigliano

Quota 101 - Luvigliano

La luce del mattino si posa sui colli ancora addormentati (presso Chiesa si S.Sabino)

Il sole appena sorto, si specchia sulle acque "fumanti" del Lago della Costa 

Pianura velata

Il Grande Albero (presso Torreglia Alta)

Bagliori mattutini






...E IL TRAMONTO
Ultimi riflessi (Monte Cero, Calaone e Monte Castello)

Eterea vastità (Pianoro del Mottolone - Arquà Petrarca)

Incredibili colori

Silenzioso tramonto (Pianoro dell'Orbieso)

Tramonto sul M.Cero e il M.Gemola

Chiaroscuri al tramontar del sole

La valle addormentata

Rosso tramonto sul pianoro (Pianoro del Mottolone)

Una tavolozza di caldi colori, annuncia l'arrivo del tramonto

I colori della mia terra


Vorrei concludere questo post dedicato all’ALBA e al TRAMONTO, con le parole di uno dei più autorevoli scrittori di montagna: Mario Rigoni Stern. Egli descrive l’arrivo dell’alba con maestria e delicatezza, dando una visione poetica e leggiadra ai momenti che precedono questo magico evento.




2 commenti:

  1. Ma che meraviglia! Massimo,scommetto che lo spettacolo è anche gratis.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione! Ogni volta è uno spettacolo che i Colli Euganei ci donano, senza chiedere nulla in cambio. E' questa la vera bellezza della Natura! Ciao Luca e grazie del commento!

      Elimina